Home > kde 4, kde4, Linux, plasma > Il punto della situazione

Il punto della situazione

gennaio 1, 2008

Buon anno a tutti!

Oggi è primo gennaio 2008 e spero che quest’anno vi porti ciò che voi sognate da tempo: salute, amore, soldi (scegliete voi quello che preferite :-))

Oggi, come del resto faccio ogni giorno, ho aggiornato il mio KDE dal repository e vediamo di fare un pò il punto sulle ultime novità appena introdotte.

Premetto che la maggior parte delle novità sono tutte legate all’aspetto grafico perchè il cuore pulsante del kde (o i cuori visto che kde ha diversi nuovi cuori) dovrebbe(ro) già essere stabile (o almeno così si spera)…

Barra e plasmoidi

I lavori sui plasmoidi continuano senza sosta. Negli ultimi giorni la barra è stata modificata aggiungendo di default il pager a fianco al tasto delle applicazioni e sono spuntate delle prime finestre di configurazione per la taskbar (permettendo di disabilitare i tooltips) e sul kickoff (inibendo il cambio di tab quando si è sopra la scheda e obbligando a cliccarci)

Desktop Icon

Diciamo che  ora nel desktop vi sono le icone e sono usabili. E’ stato scelto di gestirle come plasmoidi e quindi godono di tutte le caratteristiche dei plasmoidi (quali rotazione, ingrandimento etc).Di sicuro ancora qualche ritocchino và fatto (soprattutto per quanto riguarda il posizionamento automatico delle icone) ma la strada è quella giusta.

icone.png

Audio

Qualche giorno fa, all’avvio del KDE, mi ha sorpreso che il silenzio della mia stanza era stato interrotto da una musichetta. Era il KDE 4 che finalmente parlava! Però, come un figlio piccolo, anche KDE è troppo loquace. Per fortuna dal systemsettings è possibile disabilitare i suoni per gli eventi del sistema🙂

Schermata logout

Penso che la bravura dei grandi grafici del KDE (compreso il nostro italianissimo Riccardo) non meriti commenti e vi propongo solo questo screenshot.

logout.png

Splashscreen

Stessa premessa di prima per lo splash screen appena introddo nel repository e creato da Riccardo Iaconelli 

login1.png

Varie ed eventuali

Volevo aggiungere che si lavora celermente anche sul systemsettings e che ogni giorno (forse è meglio dire ogni ora) spuntano nuove icone che vanno a completare quel puzzle che, per l’11 gennaio, dovrebbe essere completo.

Alla prossima

Daniele


Categorie:kde 4, kde4, Linux, plasma
  1. wdev
    gennaio 1, 2008 alle 3:22 pm

    Ciao Daniele,
    nelle vecchie versioni di KDE, ma forse dei DE in genere, trovavo la qualità dei font scarsa, per superare l’alias bisognava impostare il sistema anti-alias che, spesso, li faceva diventare bold. Dallo screenshot dell'”end session”, mi sembra che i caratteri non soffrano di alias.
    Suppongo che abbiano lavorato anche in questo senso nel nuovo KDE.

    Saluti.

  2. daniele
    gennaio 1, 2008 alle 3:27 pm

    Ciao wdev, buon anno!

    Quelle che vedi sono le impostazioni standard (io non ho cambiato niente nei font) e per me sono davvero ottime!

  3. wdev
    gennaio 1, 2008 alle 3:49 pm

    scusa, mi sono espresso male, mi riferivo alla versione 3 e precedenti e non ai precedenti rilasci della 4.

  4. daniele
    gennaio 1, 2008 alle 4:06 pm

    Sì wdev avevo capito che ti riferivi alle versioni della serie 3.x .. Sinceramente non sò se sia stato fatto un lavoro anche in quel campo (se è come dici di sicuro hanno messo mano anche al sistema dei font) però la definizione dei font è ottima.

  5. gennaio 1, 2008 alle 6:40 pm

    prima di tutto complimenti per l’articolo.
    Personalmente trovo la “K” dello Splashscreen troppo grande…
    per quanto riguarda le icone sul desktop, spero che sia possibile ordinarle automanticamente, ma ordinare solo le icone (e non ordinare tutti i plasmoidi…) [non so se mi sono spiegato…]

  6. daniele
    gennaio 2, 2008 alle 8:54 am

    @FrancesKo
    Ho capito benissimo ciò che intendessi.. anche io spero che l’11 gennaio ci sia questa feature. Non tanto per me, perchè a me non costa niente spostarmele a mano (e non me ne frega niente), ma per un nuovo utente o un utente che viene da windows sicuramente è una cosa importante. Bisogna favorire la migrazione🙂

  7. dade
    gennaio 2, 2008 alle 10:47 am

    Anche a me quello che non mi ha mai convinto di KDE 3.x rispetto a Gnome è la qualità di default dei fonts, ho sempre dovuto smanettare parecchio per ottenere una qualità paragonabile a gnome, sembra che finalmente nella versione 4 questa lacuna sia risolta…

  1. gennaio 1, 2008 alle 3:07 pm
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: