Home > kernel, Linux > Kernel 2.6.24

Kernel 2.6.24

gennaio 25, 2008

Fiocco azzurro per gli amanti di linux. Oggi è finalmente uscito il nuovo kernel 2.6.24!

Questo kernel, soprannominato in rete “il più stabile”, introduce un insieme di novità non indifferente.

Tra le tante novità:

  • Miglioramenti al sistema di scheduling CFS dei processi riguardanti la velocità e la capacità di eseguire “group scheduling”
  • Tickless support: un sistema in grado di disabilitare gli interrupt del timer per tempi anche lunghi aumentando le prestazioni e diminuendo il consumo energetico
  • Wireless stack and configuration: questa secondo me è la modifica più importante.E’ la rivisitazione del sistema wifi che porterà ad un supporto molto più completo verso dispositivi wifi (comprese le famigerate schede broadcom) senza aver più bisogno di scaricare firmware o ricorrere a driver windows con ndiswrapper.
  • Anti-fragmentation patches: un sistema che evita la frammentazione della memoria nei casi in cui si lasci acceso e sotto stress un sistema linux per molto tempo.
  • Supporto SPI/SDIO per il layer MMC: Pesanti modifiche sono state fatte per la gestione delle schede di memoria SD e MMC per supportare gli standard SDIO (che stà per Secure Digital I/O, e in pratica è la capacità di utilizzare altri dispositivi compatibili tramite l’ingresso SD, come ad esempio ricevitori GPS, Wi-fi etc) e SPI(è il bus che viene utilizzato dal sistema SDIO per la comunicazione)
  • Supporto per le autorizzazioni USB
  • Supporto Large Receive Offload (LRO) per il traffico TCP: Un sistema che permette di ricevere un singolo grande pacchetto tcp invece che più pacchetti piccoli.
  • Riunificazione x86-32/64: fino a poco tempo fa, vi erano due sviluppi diversi per i processori a 32bit e a 64bit. Finalmente da questa versione, vi sarà un unico kernel per entrambe le architetture.
  • Nuovi driver e tanto altro (Per-device dirty memory thresholds,PID and network namespaces,Task Control Groups, etc)

Non ci resta che aspettare i pacchetti per le varie distribuzioni!

Alla prossima

Daniele

Categorie:kernel, Linux
  1. roberto
    gennaio 25, 2008 alle 12:52 pm

    “il piu’ stabile di tutti”?

    Del 2.6.19, Linus disse: “uno di qyue rari kernel perfetti”. Sappiamo come e’ andata a finire….

  2. Daneel_87
    gennaio 25, 2008 alle 12:52 pm

    Speriamo lo impacchettino per ubuntu gutsy, che qui siamo ancora fermi al giurassico…

  3. roberto
    gennaio 25, 2008 alle 1:07 pm

    troppa fatica scaricare, parametrizzare, compilare, installare? ah, gia’ che i “buntisti” non lo sanno fare (frecciatina)😀

  4. daniele
    gennaio 25, 2008 alle 1:14 pm

    @roberto
    Io sono un “buntista” e sò pure compilare,parametrizare e installare🙂 Ma il lavoro che fanno quando si crea un pacchetto è più di questo. Ogni distribuzione aggiunge delle cose al kernel base, altri driver altre patch che sono proprie della distribuzione. Nulla vieta di fare come dici tu (tanto più che male che vada ritorni al kernel precedente🙂 ) ma a volte vuoi mettere la comodità di avere un pacchetto già bello che pronto?🙂
    (p.s. sò che il tuo tono era ironico e si vede dalla faccina ..sappi che lo è anche il mio! :-))

  5. roberto
    gennaio 25, 2008 alle 1:18 pm

    NOOOO PROB!
    anche io preferisco i .deb.
    Solo che il 2.6.24 sembra gravido di novita’, per cui, tra aspettare i .deb o fare da me, preferisco impiegare una serata a compilare e testare.

  6. daniele
    gennaio 25, 2008 alle 1:21 pm

    @roberto
    Ti svelo un segreto.. pure io🙂 Il mio difetto è di non saper mai aspettare infatti compilo ogni giorno il KDE 4 dai repository, ho già a casa l’Asus Eeepc comprato in prevendita da mediaworld e ora mi manca solo la compilazione di questo nuovo gioiellino🙂

  7. fabio
    gennaio 25, 2008 alle 1:41 pm

    Questa “Riunificazione x86-32/64: fino a poco tempo fa, vi erano due sviluppi diversi per i processori a 32bit e a 64bit. Finalmente da questa versione, vi sarà un unico kernel per entrambe le architetture.”
    la vedo + come una pecca che come una feautures.

  8. gennaio 25, 2008 alle 3:30 pm

    quando ci dirai qualcosa sull’EEEpc?
    Dai che vogliamo sapere!!!!!!😀

  9. daniele
    gennaio 25, 2008 alle 3:36 pm

    @Enzo
    Appena ho un pò di tempo faccio una recensionina🙂

  10. gennaio 25, 2008 alle 3:55 pm

    scaricato configurato, pacchettizzato (.deb) ed installato!!
    Veloce e stabile lo è, interessante le modifiche sul CFS.

    Un piccolo appunto, secondo me la novità migliore riguardante il supporto WiFi non sono tanto le schede Broadcom per altro già supportate, ma del supporto delle Intel 4965AGN.

    Per non parlare del inotify che inserisce un modulo per i DM.
    Hanno pure riorganizzato la sezione relativa alle schede video.

    Bello, bello era ora un po’ di novità….peccato che per il mio sony Vaio non ci sono state migliorie sul sony-laptop module.

  11. gennaio 25, 2008 alle 6:14 pm

    Per l’EEE potete farvene un idea andando sul sito http://www.techup.it e vedere sia l’articolo che era uscito alcuni giorni fa (appena uscito lo avevano già😐 ) che il video…

    ciao

  12. killer1987
    febbraio 3, 2008 alle 1:07 am

    per Mandriva c’è gia e si chiama MIB : )

    http://mib.pianetalinux.org/2008.0/i586/kernels/mdv.mib/2.6.24-1/

    bello pronto e impacchettato!

  1. gennaio 25, 2008 alle 3:25 pm
I commenti sono chiusi.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: