Archivio

Archive for the ‘tips & trick’ Category

Tips & Trick: Reimpostiamo il wifi

febbraio 26, 2008 Commenti disabilitati

Avete installato la vostra bella distribuzione linux, magari Kubuntu.

Le reti vengono visualizzate correttamente con il knetworkmanager ma non riuscite a connettervi alla vostra rete; Decidete di configurare le cose manualmente ma, nonostante i vostri sforzi, la situazione è peggiorata! Ora non vengono visulizzate nemmeno le reti che prima venivano mostrate.

Panico!

Questa situazione non è ipotetica o casuale ma è capitata sia da un mio collega che a me smanettando un pò con knetworkmanager.

Prima di sbattervi la testa al muro e reinstallare tutta la vostra kubuntu da zero ecco cosa dovreste fare:

  • Aprite il file /etc/network/interfaces (mi raccomando usate sudo perchè altrimenti non potete modificare questo file)
  • Commentate (inserendo il carattere # all’inizio della riga) tutte le righe che riguardo i dispositivi wifi
  • Salvate il file
  • Riavviate il computer

E ora vi ritroverete nella situazione iniziale!

Alla prossima

Daniele

Categorie:Linux, tips & trick

Tips & Trick: KDE 4 – Konqueror e Flash

gennaio 10, 2008 14 commenti

konqflash.png

Aggiornamento: Matte ci segnala nei commenti che questa procedura è valida anche per il KDE 3.x

Quelli di voi che hanno provato a installare il KDE 4.0 avranno subito notato tutte le migliorie presenti nel nuovo Konqueror.

Sia la qualità che la velocità sono migliorati notevolmente.

I problemi sorgono quando vogliamo vedere dei video da youtube o in genere con le applicazioni flash che, a quanto pare, fanno un pò i capricci ad interfacciarsi con il konqueror.

Quello che vi propongo oggi è un modo per risolvere tale inconveniente e vedere i vostri video di youtube preferiti in modo corretto su Konqueror.

Per fare ciò, ci faremo aiutare da kmplayer, che, oltre ad essere un ottima gui per mplayer è in credo di fare da tramite tra konqueror e flash.

KMPlayer è costruito con la logica di tutto il kde e, per questa ragione, espone alcune parti che possono essere riutilizzate e inglobate da altre applicazioni quali ad esempio il konqueror.

Vediamo un pò di cosa abbiamo bisogno:

  • Plugin di flash
  • KMPlayer 4.0
  • Konqueror 4.0
  • Kde 4.0

Tutto il necessario dovreste trovarlo nei repositories (domani è prevista l’uscita ufficiale) tranne il plugin di flash che potete scaricare da questo indirizzo

Dovrete scaricare il file  install_flash_player_9_linux.tar.gz

Aprite un terminale e digitate i seguenti comandi:

tar xvfz  install_flash_player_9_linux.tar.gz
mkdir  ~/flash-plugin
cp ./install_flash_player_9_linux/libflashplayer.so ~/flash-plugin

Se avete seguito alla lettera i comandi, dovreste trovarvi una cartella nella vostra directory home che si chiama flash-plugin con un file all’interno di nome libflashplayer.so

Ora bisogna configurare kmplayer per fare in modo che utilizzi questa libreria per aprire i file di flash.

Per fare questo aprite il file

~/.kde4/share/config/kmplayerrc

e aggiungete queste righe in testa (sostituendo VOSTRAHOME con l’indirizzo della vostra home :-)) :

[application/x-shockwave-flash]
player=npp
plugin=/VOSTRAHOME/flash-plugin/libflashplayer.so

Salvate il file e uscite.

L’ultima cosa da fare è configurare il konqueror per fargli usare kmplayer per i formati flash.

Queste solo le operazioni da compiere:

  1. Aprite il konqueror
  2. Menù Settings / Configure Konqueror
  3. Selezionate File Associations
  4. Sul lato destro selezionate Applications/x-shockwave-flash
  5. Ora selezionate la linguetta Embedding e premete il bottone ADD
  6. Selezionate dalla nuova finestra che si aprirà Embedded MPlayer for KDE e fate in modo che nell’elenco risulti al primo posto

Fatto!

Ora divertitevi a vedere filmati e applicazioni flash dal vostro  Konqueror 4.0!

Ubuntu, Notebook e bugs

novembre 5, 2007 5 commenti

AGGIORNAMENTO: La notizia pare infondata. Leggete qui

Sto leggendo da diverse fonti in rete di un bug abbastanza pericoloso presente in Ubuntu.

Come tutti sapete, gli hardisk sono dei componenti elettronici abbastanza complessi con diverse parti in rapido movimento. Tale movimento consuma ovviamente corrente elettrica.

Nei notebook, per limitare il consumo della batteria, gli hardisk vengono fatti “dormire” quando non vengono utilizzati. Quando un hardisk và a nanna, le testine vengono “parcheggiate” in una posizione standard.

Tutto funziona benissimo, se non chè, pare che ci sia un bug in un componente del sistema operativo (si parla di hdparm) che porti le testine del disco ad essere parcheggiate e rimesse in funzione troppo spesso.

Questo super-lavoro porta, in alcuni notebook, ad un degrado rapido dell’hardisk e, in alcuni casi limite, a dover cambiare più di un hardisk all’anno.

Questo è il bug in questione

Una soluzione temporanea (come potete leggere dal thread) è quella di disabilitare la “messa a nanna” dell’hardisk in questo modo:

  1. Creare un file chiamandolo 99-hdd-spin-fix.sh (il 99 all’inzio del nome del file è importante!)
  2. Inserite nel file queste due righe

    #!/bin/sh
    hdparm -B 255 /dev/sda

    attenti a cambiare /dev/sda con il dispositivo del vostro hardisk e a dare i permessi di esecuzioni a questo file.

  3. copiare il file in queste tre posizioni (dovete usare sudo per copiare il file perchè dovete essere amministratori)
    /etc/acpi/suspend.d/
    /etc/acpi/resume.d/
    /etc/acpi/start.d/

Tale soluzione dovrebbe far aumentare un pò la temperatura degli hardisk (che in questo modo lavoreranno di continuo) però evita di dover cambiare il disco dopo pochi mesi.

Questo bug non è nuovo, non è presente solo in Ubuntu e ripeto, si verifica solo IN ALCUNI modelli di notebook…

Alla prossima

Daniele

Categorie:Linux, tips & trick

Gutsy e l’avvio nelle tenebre

ottobre 29, 2007 10 commenti

Vi devo ringraziare. Per me siete fonte di ispirazione.

Qualche giorno fa, un affezionato lettore (usiamo un nome fittizio..chiamiamolo Marco. Ciao Marco :-)) mi ha segnalato un problema un pò particolare.

Marco si lamentava del fatto che, dopo l’installazione di Gutsy, al posto della rassicurante schermata di avvio di ubuntu, vi era una bellissima schermata completamente nera.

Questo è un bug conosciuto dovuto ad una erronea risoluzione dello splash screen (così si chiama in termine tecnico).

Per risolvere questo problema dovete seguire i seguenti passi:

Continua a leggere questo articolo sul nuovo blog danieleparlante.net

Categorie:guide, Linux, tips & trick

Gutsy e l’avvio nelle tenebre

ottobre 29, 2007 11 commenti

Vi devo ringraziare. Per me siete fonte di ispirazione.

Qualche giorno fa, un affezionato lettore (usiamo un nome fittizio..chiamiamolo Marco. Ciao Marco :-)) mi ha segnalato un problema un pò particolare.

Marco si lamentava del fatto che, dopo l’installazione di Gutsy, al posto della rassicurante schermata di avvio di ubuntu, vi era una bellissima schermata completamente nera.

Questo è un bug conosciuto dovuto ad una erronea risoluzione dello splash screen (così si chiama in termine tecnico).

Per risolvere questo problema dovete seguire i seguenti passi:

  • Aprite un terminale e digitate:

    sudo gedit /etc/usplash.conf

    Modificate le variabili xres e yres con la risoluzione più appropriata del vostro computer (ad esempio 1024 e 768 o 1024 e 800, insomma vedete voi :-))

  • Salvate il file e eseguite questo comando

    sudo update-initramfs -u

  • Non siate troppo frettolosi e aspettate che il programma update-initramfs faccia il suo lavoro e che torni la linea di comando
  • Riavviate la macchina e …benvenuti alla luce!

Alla prossima
Daniele

Categorie:guide, Linux, tips & trick

Tips & Trick – Se VLC fa i capricci con il gibbone

ottobre 19, 2007 4 commenti

Primo giorno di Gibbon e già mi trovo alle prese con i primi problemucci.

Ora non sò se dipenda dal fatto che ho fatto un aggiornamento dalla feisty e avevo tante porcherie installate 🙂 oppure da un vero e proprio bug in vlc o qualche libreria connessa ma, se provo ad avviare vlc, questo utilissimo software, si chiude miseramente.

Leggendo qua e là ho trovato la soluzione (almeno temporanea) per risolvere tale inconveniente.

Se anche voi riscontrate problemi nel lanciare vlc provate ad aprire il terminale e lanciate il comando:

G_SLICE=always-malloc vlc

Per me ha risolto.

Questo strano comando, imposta la variabile d’ambiente G_SLICE al valore always-malloc e poi lancia il comando vlc.

Se non volete ogni volta aprire vlc da terminale, potete inserire nel file /etc/environments G_SLICE=always-malloc e al prossimo reboot vlc dovrebbe funzionare sempre (anche se non sò se questa impostazione possa avere altri effetti collaterali su altri programmi).

Se scopro qualcosa di più su questo bug vi farò sapere…

Alla prossima

Daniele

Tips & Trick – Se VLC fa i capricci con il gibbone

ottobre 19, 2007 3 commenti

Primo giorno di Gibbon e già mi trovo alle prese con i primi problemucci.

Ora non sò se dipenda dal fatto che ho fatto un aggiornamento dalla feisty e avevo tante porcherie installate 🙂 oppure da un vero e proprio bug in vlc o qualche libreria connessa ma, se provo ad avviare vlc, questo utilissimo software, si chiude miseramente.

Leggendo qua e là ho trovato la soluzione (almeno temporanea) per risolvere tale inconveniente.

Se anche voi riscontrate problemi nel lanciare vlc provate ad aprire il terminale e lanciate il comando:

G_SLICE=always-malloc vlc

Per me ha risolto.

Questo strano comando, imposta la variabile d’ambiente G_SLICE al valore always-malloc e poi lancia il comando vlc.

Se non volete ogni volta aprire vlc da terminale, potete inserire nel file /etc/environments G_SLICE=always-malloc e al prossimo reboot vlc dovrebbe funzionare sempre (anche se non sò se questa impostazione possa avere altri effetti collaterali su altri programmi).

Se scopro qualcosa di più su questo bug vi farò sapere…

Alla prossima

Daniele