Archivio

Archive for the ‘virtualizzazione’ Category

Sun continua gli acquisti

febbraio 13, 2008 2 commenti

b1_innotek_announcement.jpg

Dopo l’acquisto di uno dei database più popolari al mondo (mysql) ora è il turno niente popò di meno di Innotek!

Come chi è? E’ l’azienda che produce il software di virtualizzazione di cui tanto parlo nel blog VirtualBox.

L’annuncio ufficiale lo trovate qui

Annunci

Aumentare le dimensioni di un disco di VirtualBox

ottobre 30, 2007 35 commenti

vbox_logo2_gradient.png

Problemi, problemi e sempre problemi.

Ora non potete più vivere senza il vostro amato VirtualBox con i sistemi operativi a matrioska e siete fieri di aver imbrigliato Windows XP dentro il vostro Linux.

Però può capitare che, sottovalutando le manie espansionistiche di windows oppure sottovalutando le cose da installare, il vostro disco virtuale raggiunga la sua massima dimensione.

Come potete allora incrementarne le dimensioni?

La domanda è semplice, la risposta lo è un pò meno.

Ecco i passi da seguire per risolvere questo ennesimo problema. Leggi tutto…

VirtualBox: Utilizzare le cartelle condivise tra Linux e Windows

ottobre 24, 2007 26 commenti

vbox_logo2_gradient.png

Parecchi di voi utilizzeranno VirtualBox per far girare Windows dentro il proprio amato Linux.

E, di sicuro, parecchi di voi, avranno avuto l’esigenza di trasferire dei dati dalla vostra macchina Linux al Windows virtualizzato.

Anche un mio collega ha avuto questa necessità e, sotto suo suggerimento (con tanto di soluzione, grazie Simone :-)), scrivo questo post.

VirtualBox è già predisposto per supportare le cartelle condivise.Potete aggiungere una cartella condivisa in diversi modi:

  • Dalle impostazioni della vostro macchina virtuale (se la macchina virtuale è spenta)
  • Dal menù Devices > Shared Folder o dall’iconcina a forma di cartella in basso a destra (se la macchian virtuale è in esecuzione)vboxshare

Entrambi i modi vi faranno accedere a una maschera in cui potete aggiungere una cartella condivisa semplicemente selezionando la cartella che desiderate condividere dal vostro sistema linux e il nome di tale condivisione.

Bene, il grosso è fatto.

Ora la domanda è : “Come faccio da windows ad accedere a tale cartella?

Premete il menù start > esegui e digitate:

net use x: \\vboxsvr\nome_cartella_condivisa

Fate attenzione a sostituire nome_cartella_condivisa con il nome della condivisione inserito nel passo precedente.

vbox2

Ora da gestione risorse vedrete un nuova unità contraddistinta dalla lettera X: (se volete potete cambiare tale lettera modificando il comando dato precedentemente) e potete copiare e mettere dei file.

It’s Easy!

Alla prossima

Daniele

Un saluto dal gibbone…

ottobre 19, 2007 2 commenti

Ragazzi oggi vi scrivo a quattro mani. Due sono mie e due del mio nuovo animale, il gibbone fresco fresco di installazione 🙂

Prime impressioni?

L’aggiornamento è andato liscio come l’olio. Un plauso và sempre all’ottima procedura di aggiornamento automatico di Ubuntu che con un semplice “sudo update-manager -c -d” vi trasforma un cerbiatto in una scimmia 🙂

Una volta terminato devo dire che non ho notato sostanziali differenze o cose per dire “WOW!”.

Ho notato invece un certo lavoro della cpu e, dopo una veloce analisi, ho identificato un nuovo animale succhia-cpu nel mio computer : tracker.

Tracker è un tool di indicizzazione che vi aiuterà a trovare molto più velocemente i vostri documenti e molto altro ancora.

Personalmente non gradisco questo genere di applicativi che ogni tanto si divertono a prendere i documenti e indicizzarli rubandomi un pò di cpu (anche se il carico non è esageratamente alto).

Comunque voglio dare una chance a tracker e per ora lo lascio attivo 🙂

Cambiando argomento, ho provato pochi minuti fa il nuovo KDE 4 BETA 3 e questa volta ho detto davvero “WOW WOW”.

Non mi funziona la taskbar e altre piccole cose ma noto i passi in avanti fatti dalla BETA 2. Lo stile oxygen è fantastico e i plasmoidi sono spettacolari. Vedo già Dolphin (il nuovo spettacolare file manager di kde 4) convivere con il mio Gibbone 🙂

Ah. una notizia di servizio è uscita la nuova versione di VirtualBox la 1.5.2. Non contiene particolari novità solo diversi bug fix.

Alla prossima!

Daniele & il Gibbone

Un saluto dal gibbone…

ottobre 19, 2007 2 commenti

Ragazzi oggi vi scrivo a quattro mani. Due sono mie e due del mio nuovo animale, il gibbone fresco fresco di installazione 🙂

Prime impressioni?

L’aggiornamento è andato liscio come l’olio. Un plauso và sempre all’ottima procedura di aggiornamento automatico di Ubuntu che con un semplice “sudo update-manager -c -d” vi trasforma un cerbiatto in una scimmia 🙂

Una volta terminato devo dire che non ho notato sostanziali differenze o cose per dire “WOW!”.

Ho notato invece un certo lavoro della cpu e, dopo una veloce analisi, ho identificato un nuovo animale succhia-cpu nel mio computer : tracker.

Tracker è un tool di indicizzazione che vi aiuterà a trovare molto più velocemente i vostri documenti e molto altro ancora.

Personalmente non gradisco questo genere di applicativi che ogni tanto si divertono a prendere i documenti e indicizzarli rubandomi un pò di cpu (anche se il carico non è esageratamente alto).

Comunque voglio dare una chance a tracker e per ora lo lascio attivo 🙂

Cambiando argomento, ho provato pochi minuti fa il nuovo KDE 4 BETA 3 e questa volta ho detto davvero “WOW WOW”.

Non mi funziona la taskbar e altre piccole cose ma noto i passi in avanti fatti dalla BETA 2. Lo stile oxygen è fantastico e i plasmoidi sono spettacolari. Vedo già Dolphin (il nuovo spettacolare file manager di kde 4) convivere con il mio Gibbone 🙂

Ah. una notizia di servizio è uscita la nuova versione di VirtualBox la 1.5.2. Non contiene particolari novità solo diversi bug fix.

Alla prossima!

Daniele & il Gibbone

VirtualBox, Vista e la rete

ottobre 16, 2007 21 commenti

vbox_logo2_gradient.png

Questo articolo fa parte della saga di “risolvere i problemi con virtualbox ed essere felici” 🙂 (cit Installare VirtualBox 1.5 e non avere problemi, Risolvere i problemi tra VirtualBox e l’USB)

Se provate ad installare Windows Vista dentro il vostro caro VirtualBox, vi accorgerete che purtroppo non riuscirete a navigare.

Il problema è dovuto al fatto che Microsoft non ha incluso il driver di rete che utilizza VirtualBox per far funzionare “l’ambaradam” 🙂

La soluzione è installare il driver da soli.Ecco i passi da compiere:

  1. Procuriamoci il driver dalla rete e creiamo un “cd virtuale”.

    Aprite un terminale e digitate:

    mkdir ~/install_files
    cd ~/install_files
    wget http://www.amd.com/us-en/assets/content_type/utilities/V4.51.zip
    unzip V4.51.zip -d driver
    mkisofs -o driver.iso -R -J driver

    Questi comandi andranno a creare una directory temporanea in cui si andrà a salvare il file scaricato da remoto con i driver della scheda di rete e, una volta decompressi, tramite il comando mkisofs verrà creato il file “driver.iso” che rappresenta l’immagine iso del nostro cdrom.

  2. Diamo in pasto il nostro cdrom virtuale a Vista

    Fate partire la vostra macchina virtuale, e montate il file “driver.iso” dentro VirtualBox in modo che Vista possa accederci. Per farlo basta premere con il tasto destro sull’iconcina a forma di lettore cd in basso a destra nella finestra di VirtualBox e aggiungere il file driver.iso nella popup che si aprirà.

    Fatto questo, andate nel Pannello di Controllo di Vista > Hardware e suoni> Gestione dispositivi.

    Tasto destro sulla scheda di rete e selezionate Aggiorna Driver.

    Premete il tasto browser e selezionate come dispositivo il cdrom. premete OK…

Fatto!

Buona navigazione 🙂

Daniele

Installare VirtualBox 1.5 e non avere problemi

settembre 13, 2007 7 commenti

vbox_logo2_gradient.png

Considerato il forte interesse su VirtualBox ho pensato di rendermi utile e scrivere una piccola e umile guida per come installarlo e non avere problemi. Spero di fare cosa gradita.

PASSO 1 – Scarichiamo e installiamo VirtualBox

La prima cosa da fare è procurarci il pacchetto che meglio si adatta alla nostra distribuzione linux.

Andate su questo indirizzo scaricate il software e installatelo. Nella maggior parte delle distribuzioni sarà sufficiente fare doppio click sul file scaricato per avere il software installato.

PASSO 2 – Lavoriamo con le utenze 🙂

Per funzionare al meglio virtualbox installa un particolare driver sul vostro sistema che permette di ottenere performance migliori sui sistemi operativi “ospite”. Per poter utilizzare tale driver però, e per evitare che virtualbox vi dia un errore inatteso al suo avvio, dovete aggiungere il vostro utente al gruppo vboxusers.

Per fare ciò, aprite un terminale e digitate:

addgroup NOMEUTENTE vboxusers

Sostituite NOMEUTENTE con il nome dell’utente che state usando.

PASSO 3 – Sistemiamo l’USB

Se provaste ad usare dei dispositivi USB dentro VirtualBox, sicuramente ricevereste un errore del tipo Not permitted to open the USB device“.

Facciamo in modo che ciò non accada.
Digitate nel terminale:

sudo gedit /etc/fstab

Si aprirà il file /etc/fstab. Alla fine del file aggiungete questa riga:

none /proc/bus/usb usbfs devgid=46,devmode=664 0 0

Salvate e chiudete il file.

PASSO 4 – Fate ripartire il sistema

Tale passo non sempre è necessario e si può ovviare, ma per sicurezza, fate ripartire il computer.

Una volta che il sistema è ripartito, potete aprire VirtualBox e installare il sistema operativo ospite.

Un piccolo consiglio che voglio dare a tutti coloro che useranno virtualbox per installare windows è che, al termine dell’installazione del sistema operativo microsoft, installino i GUEST ADDITIONS. Per farlo basterà selezionare la voce “Install Guest Additions” dal menù Devices che trovate nella vostra macchina virtuale una volta che viene avviata. L’installazione di tale software velocizza in modo davvero notevole la gestione di mouse,video e tastiera e aumenta l’integrazione tra il sistema operativo ospite e il vostro linux.

Buona virtualizzazione a tutti

Alla prossima

Daniele